Acquisto prima casa giovani: rifinanziato il Fondo di garanzia sui mutui

Acquisto prima casa giovani: rifinanziato il Fondo di garanzia sui mutui

Acquisto prima casa giovani: rifinanziato il Fondo di garanzia sui mutui

Ammontano a 242 milioni di euro le risorse destinate al Fondo prima casa 2022. Vediamo chi può richiedere la garanzia dello Stato sull’acquisto dell’abitazione principale.

In occasione della nuova Legge di Bilancio, lo Stato ha rifinanziato con 242 milioni di euro il Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa, uno strumento gestito dalla concessionaria di servizi assicurativi pubblici Consap che permette di offrire una posizione più solida agli istituti bancari al momento della richiesta di un mutuo ipotecario.

Questa misura consente a determinate categorie di acquirenti di beneficiare di una garanzia statale sul mutuo stipulato per l'acquisto (o per l'acquisto con ristrutturazione) di un immobile non di lusso da adibire ad abitazione principale.

In pratica, la speciale garanzia serve ad aumentare le possibilità di ottenere un mutuo ed è rivolta alle fasce più giovani della popolazione e, in generale, alle famiglie che oggi avrebbero difficoltà a farsi concedere un prestito per l’acquisto della loro abitazione principale senza l’aiuto di un garante.

Una vera e propria tutela sociale che comporta vari vantaggi per il mutuatario:

  1. il richiedente vede lo Stato farsi garante per lui per il 50% della quota capitale del mutuo concesso su un massimo di 250.000 euro di spesa,
  2. non serve che ci siano ulteriori garanti per la concessione del mutuo,
  3. la banca ha il divieto di acquisire garanzie personali,
  4. si ha la possibilità di ottenere un mutuo per un importo maggiore rispetto al consueto 80% del valore dell’immobile,
  5. per le categorie prioritarie (che vedremo tra poco) è previsto anche un tasso calmierato del finanziamento.

Fondo di garanzia prima casa: chi può fare richiesta?

Per avere accesso al Fondo Consap è necessario innanzitutto rispettare alcuni requisiti:

  • l’immobile oggetto di acquisto deve essere situato in Italia;

  • l’immobile non può essere inserito nelle categorie catastali A1, A8, o A9;

  • l’immobile deve essere la prima casa di residenza;

  • il mutuo ipotecario deve essere di importo, come abbiamo detto, pari o inferiore a 250.000 euro;

Possono presentare richiesta:

  • giovani coppie sposate o conviventi more uxorio da almeno due anni;

  • coppie in cui uno dei coniugi ha meno di 36 anni;

  • famiglie monogenitoriali con figli minorenni a carico;

  • persone beneficiarie di un alloggio popolare;

  • under 36 titolari di un contratto di lavoro atipico.

Fondo di garanzia prima casa, una misura che funziona?

Secondo i dati, nel 2021 la Consap, che è controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha ammesso 76.916 domande al Fondo, 32.434 garanzie in più rispetto al 2020.

La crescita dei numeri è la conseguenza diretta dell’allargamento e del potenziamento della misura, previsti dal DL 73 del 25 maggio 2021.

Infatti il cosiddetto Decreto Sostegni bis ha stabilito che per gli under 36 con un valore dell’ISEE non superiore a 40.000 euro annui, la misura massima della garanzia concedibile dal Fondo è elevata all'80% della quota capitale.

Ed ecco perché lo scorso anno, tra le persone che hanno richiesto il sostegno, si è registrato un aumento del 10% tra chi ha meno di 36 anni, fascia che costituisce il 67% (51.277) del totale delle garanzie concesse.

I termini per la presentazione delle domande sono stati estesi, perciò se sogni di comprare presto la tua nuova casa e hai tutti i requisiti per beneficiare della garanzia statale sul mutuo non perdere questa occasione! Hai tempo fino al 31 dicembre 2022.

Comincia subito a cercare la tua prossima abitazione visitando il nostro sito, e contatta l’Agenzia Immobiliare San Martino per maggiori informazioni!

IMMOBILIARE SAN MARTINO DI MEAZZINI ROBERTO & C. SNC - P.IVA 01522380508
Dati societari | Termini d'uso | Privacy | Cookies
©2021 Realizzato da Insieme srl